1 giorno: Saint Jean Pied de Port – Pamplona

Dati tecnici
Arrivo a Roncisvalle dopo 3 ore e 39 minuti avendo percorso 28,94 km
Arrivo a Pamplona sulle 18 per un totale di 6 ore e 41 minuti e 82,43 km.

Tappa incredibilmente tosta: il superamento dei Pirenei e’ veramente – tramite “Via Alta” – un qualcosa di paragonabile a pendenze di salite storiche alpine ed appenniniche. Moltissimi punti “gagliardamente” oltre il 12% e poi l’arrivo in vetta a circa 1200 metri con un vento che sferza in modo continuo e assolutamente contrario, ma tutto questo e’ mitigato dalle emozioni di pedalare in mezzo a distese di prati infinite dove cavalli corrono e ti attraversano la strada e falchi ed aquile ti osservano dall’alto.

P8230023

La discesa verso Roncisvalle e’ proprio bella: in mezzo a boschi di faggio in un continuo falso piano e poi giu a tutta verso la collegiale del paese. Da Roncisvalle a Pamplona – per motivi di tempo (viaggio in auto tutta la notte prima) l’ho effettuato tutta la prima meta´su strada asfaltata: ci sono i due “Alti” da fare sempre a circa 900 metri che ti impegnano parecchio. Poi sterrato verso la periferia di Pamplona: da li’ il caos…! Dopo vari tentativi sono riuscito finalmente ad entrare in Pamplona “centro” alla ricerca di un ostello: non facile… tutto pieno nei vari posti che mi ero segnato. Un gentile signore tedesco, proprietario di uno degli ostelli prescelti, mi ha dato una mano con altre dritte in modo veramente gentile e amichevole. Grazie! Ero veramente un po’ demoralizzato: la sera tranquilla passeggiata nel centro di Pamplona ad ingurgitare ancora liquidi (ho superato gli 8 litri…) e a mangiare biscotti e gelati.


Gli appunti presi sull’iPhone: scritti allora e lasciati così…

1 GIORNO
Roncisvalle: 3h39′ / 28,94 km
Pamplona: 6h41′ / 82,43 km (totali)
Ostello Pamplona (6 euro)
  • alex

    Mitico! Stai realizzando un sogno, bravo noi siamo con te. Vedrai che domani sera ti rifarai con una buona paella! In bocca al lupo e buonanotte.

  • chiarak

    ciao paolo, per quanto possibile senti il mo sostegno! riempiti gli occhi, così poi sarà facile rileggere il “cammino” in te. buon inizio