4 giorno: Villafranca Montes de Oca – Boadilla del Camino

Dati tecnici
Arrivo a Boadilla del Camino dopo 7 ore e 3 minuti avendo percorso 102,49 km

Partenza con nuvole basse e nebbia e subito salita: lo spettacolo che però dopo qualche chilometro si dischiude è veramente magnifico. Sono sull’Alto de la Pedraja con un ampio sentiero sterrato che attraversa una foresta di conifere: una lunga discesa in mezzo alla foresta, si attraversano i villaggi di San Juan de Ortega, Ages e Atapuerca. 
E poi arriva la “città”: Burgos. La vista della cattedrale dal viale alberato è veramente emozionante: il tempo è splendido e la cattedrale si staglia serena nel cielo turchese della Spagna. 
Uscendo da Burgos, dalla sua complicata periferia, incontro un pellegrino a cavallo che mi indica la strada: il paesaggio comincia a cambiare. E di molto: inizia la zona delle mesetas.

P8260160

Penso che ognuno si faccia una sua idea personale di un determinato paesaggio, di una determinata nazione, di un determinato viaggio da compiere.

Solitudine, spazio, caldo, sole e cielo,
il “mio” Cammino di Santiago.


Gli appunti presi sull’iPhone: scritti allora e lasciati così…

4 GIORNO
Boadilla del Camino: 102,49 km / 7h03′
Ostello El Camino (5 euro) + cena e colazione
Bei posti: Alto dei Monti Ocas, la foresta e la discesa, Burgos (emozione della vistdella cattedrale dal viale alberato) le mesetas, tutte le chiese e i paesi
Altro: ostello (giardino) e cena (ragazza canadese e signora austriaca), Proprietari dell’ostello: iron man italiano (a pezzi)