Bici

Certi panorami …

… esistono per lasciarti senza fiato.
(Sella Ronda Bike Day – 22 giugno 2014)

IMG_4990

Granfondo Campagnolo Roma, 13 ottobre 2013

A Roma. E tanto basta.

IMG_3613

IMG_3566

Granfondo Colnago Desenzano del Garda 2013

Domenica il percorso lungo della Granfondo Colnago 2013 con l’arrampicata al monte Tesio: oltre 100 km a quasi 30 all’ora di media tra le colline a sud-ovest del Garda.

IMG_35122

8102

Monte Grappa e Altopiano

Due sabato in bici con salite abbastanza impegnative: prima il monte Grappa dalla classica “strada Cadorna” e la settimana dopo l’ascesa in Altopiano dai tornanti di Valstagna.
Buona forma, montagna e sole.

IMG_3294



Giro 2013

nibalineve

Vincenzo Nibali: fino a prova contraria… epico!

Vorrei guardarti negli occhi

Non succederà mai più.
Ma se mai dovesse succedere questa volta vorrei fermarti: non me ne starei zitto come quando nel 2009 in Prato della Valle a Padova mi sei passato velocemente a fianco in bici mentre ti dirigevi verso la zona partenza della tappa del Giro salendo di tutta fretta in sella dopo aver concluso la tua intervista con i medici e direttori degli ospedali e degli istituti di oncologia di Padova.
Quella volta me ne sono rimasto fermo a guardarti andar via. Me ne sono stato zitto, stupito, senza parole perché mi sembrava già di aver avuto la mia soddisfazione ed emozione: avevo in mano l’autografo di Lance Armstrong.
Me lo avevi firmato poco prima: una firma bella e leggibile, scritta con un grosso pennarello nero su un foglio ovviamente giallo sul quale era stampata in grande la scritta “Hope ride again” e dietro il motto di sempre. Spesso anche al polso: “livestrong”.
Ed eravamo in tanti ad aspettare che tu scendessi da quel pullman, tutti lì per vedere da vicino – e finalmente in Italia – quella persona che rappresentava ben di più di un campione sportivo, ben di più di un atleta: eri un combattente, si, certo, un po’ uno spaccone americano, ma anche e soprattutto un uomo che ti voleva comunicare e – forse – insegnare che ognuno di noi avrebbe potuto trovare dentro di sé il coraggio, la capacità, la forza di sperare, di sognare, di osare.

“It’s not about the bike”: perchè non si trattava solo di bici e ciclismo. Per questo motivo quel libro dove parli di te, del tuo ritorno alla vita lo avevo anche dato a persone care che potessero trovare tra quelle pagine la forza di sperare, la forza di vivere, la forza di credere nella tragicità degli ultimi mesi.

Si, Lance: questa volta vorrei fermarti.
Vorrei guardarti negli occhi.

E chiederti: “…perché?”

Contador se queda ‘La Roja’

Il ritorno di Contador: in trionfo alla Vuelta
(da “Il Griornale.it”, 9 settembre 2012 – link)

Ha scontato la squalifica per il discusso caso di doping al Tour 2010 (clenbutenolo secondo la giustizia, una bistecca “pompata“ secondo la sua difesa), ha incassato in silenzio dicerie e umiliazioni, ma alla fine è tornato.
Forte come prima. Magari non ancora irresistibile, ma certamente fortissimo di spirito. Al termine di tre settimane spettacolari, tutte giocate sul duello spagnolo con Rodriguez e Valverde, Alberto Contador sfila in trionfo per i viali di Madrid, andando a vincere la corsa a tappe più avvincente degli ultimi anni, nettamente più bella dell’ultimo Tour e dell’ultimo Giro. […]

Stelvio BikeDay 2012


Passo del Stelvio chiuso negli ultimi tornanti con oltre 1 metro di neve: condizioni proibitive con Claudia per una giornata di ciclismo estremo il primo di settembre.

Monte Venda


La salita del Venda e il record personale sulla salita di Teolo (21,4 km/h): c’e’ ancora un po’ di margine per togliere qualche secondo; speriamo in un bel settembre.

Giro Colli sud


Giro dei Colli tagliando per Teolo e Castelnuovo: gambe un po’ pesanti e tanto vento.